SOTTOFEDERAZIONE

 

PERSONALE

 

DI MANOVRA

 

RAPPORTO ANNUALE

 

                                                                                 2014

 

 

Preambolo al rapporto annuale RPV 2014

 

Sono in cucina, ripenso a quanto ci ha visti impegnati e mi chiedo cosa e quanto dovrà essere menzionato in questo preambolo. Il 2014 é stato un anno sindacalmente intenso che, ormai, fa già parte del passato.

Il tema più importante del 2014 é stato sicuramente il CCL e il suo processo di aggiornamento con l'obiettivo di poter contare anche in futuro su di un CCL valido. Diciamo subito che questo traguardo lo abbiamo raggiunto. Solo alcuni punti sono da considerare nuovi in questo CCL rielaborato. Finalmente abbiamo ottenuto un'indennità unica di servizio domenicale, dal macchinista all'addetto alle pulizie. Dal 01.01.2015 saranno fr. 15.-- all'ora, dal 01.01.2017 fr. 16.-- . Una richiesta sul tappeto da molti anni é quindi realtà. Abbiamo pure raggiunto l'obiettivo di attribuire le indennità per lavoro all'estero non solo al personale viaggiante ma anche ai manovristi che devono coprire determinate condizioni per poter svolgere la loro attività presso ferrovie estere. A questi colleghi viene ora riconosciuta anche un'indennità di fr. 2`500.-- annui e ciò fintanto che ricoprono questa attività e, annualmente, superano un test specifico al paese nel quale operano. Le conoscenze mantengono quindi la loro attualità. Naturalmente non tutto quanto abbiamo raggiunto soddisfa le nostre richieste, p.es. nel campo del riorientamento professionale (BNO). Questa é sicuramente la pillola più amara che abbiamo dovuto ingoiare. Per il diretto interessato non cambierà nulla, a livello salariale, durante il periodo preventivo e nei primi 6 mesi dopo il passaggio al BNO. In seguito, però,  dovrà purtroppo contare con una riduzione dello stipendio dal 7° al 12° mese pari al 10%, dal 13° al 24° mese del 15% e dal 25° mese del 20%. Questo per i collaboratori senza obbligo di assistenza. Quelli con obbligo di assistenza sono leggermente meno penalizzati. Anche per loro non cambia nulla per i primi 6 mesi, dal 7° al 12° mese la riduzione sarà del 5%, dal 13° al 24° mese del 10%, dal 25° al 36° del 15% e dal 37° mese del 20%. Tenendo conto del fatto che statisticamente la categoria dei lavoratori colpiti trova, nella misura del 85%, una nuova occupazione nei primi 6 mesi abbiamo ingerito la pillola  anche se l'abbiamo digerita a fatica.

Nel frattempo il nuovo CCL vi é stato consegnato. Prestate particolare attenzione ai nuovi modelli degli orari di lavoro, avete maggiore diritto alla discussione e alla codecisione in questo campo.

Un altro punto positivo, non ancorato direttamente nel CCL ma solo in parte, riguarda i nuovi modelli di pensionamento. Il gruppo professionale che opera „con lavori fisicamente pesanti e salari bassi“ é integrato nel modello Valida. Nel frattempo tutti i colleghi hanno ricevuto la documentazione sui diversi modelli per cui non mi addentro ulteriormente nei dettagli. Ognuno potrà desumere dal modello Valida ciò che maggiormente gli é favorevole.

Naturalmente non siamo stati impegnati unicamente con le trattative CCL. Presso la Divisione del traffico viaggiatori ci siamo occupati del trasferimento alla RhB dei colleghi addetti alla manovra a Coira. La comunicazione che la RhB non avrebbe più acquisito le prestazioni di manovra nella preparazione dei treni (ZBS) e che non avrebbe prolungato i contratti hanno richiesto il nostro massimo impegno. Le trattative per i colleghi sono state dure ma, alla fine, di successo. Poiché la RhB non accettava gli anni di servizio dei colleghi abbiamo potuto negoziare con le FFS un indennizzo finanziario e, nel dicembre 2014, il trasferimento é stato  reso possibile. Nessuno dei colleghi di Coira é stato trasferito all' AMC e anche ciò può essere considerato un successo. Il programma di distribuzione SOPRE é stato fermato e la pianificazione nuovamente attribuita alla superficie. Si vedrà ora di rendere dapprima pronto per l'utilizzo il sistema SOPRE prima di tornare all'idea di una pianificazione centralizzata.

Cargo ha finalmente segnato cifre nere nell'anno 2013, ciò ha allentato la tensione anche se non basta e altri progetti sono sempre presenti presso Cargo. CAROS, Piano e Kym sono i progetti attuali. CAROS, il nuovo Software di Cargo, avrà come conseguenza l'abolizione dei sistemi Piper, CERES e SPX. L'assegnazione delle stazioni di smistamento Lausanne-Triage e RBL da Infrastruttura a Cargo si é concretizzata nel dicembre 2014 senza particolari problemi. Nessuno collaboratore é stato trasferito al BNO.

Presso Infrastruttura la chiusura delle stazioni di smistamento di Däniken e Zch. Müllligen é stata, per il momento, bloccata dall'Ufficio federale dei trasporti. Ad oggi il momento della chiusura delle due stazioni non é noto. Anche presso Infrastruttura siamo stati informati in merito al progetto Lean&Betrieb le cui ripercussioni non sono note. Il progetto soggiace ad un obbligo di discrezione per cui non si sa molto di più sullo stesso.

Come potete vedere, da noi non ci sono momenti di noia. A questo punto mi preme ringraziare tutti coloro che, in un modo o nell'altro, ci hanno sostenuti e che si impegnano per i diritti e le condizioni di lavoro dei manovristi.

 

Grazie dal vostro presidente centrale RPV

Hanspeter Eggenberger

 

                  Commissione centrale e comitato centrale

 

 

Nell'anno 2014 gli organismi della sottofederazione RPV erano così formati:

 

 

Commissione centrale:

 

Presidente centrale                                                     Hanspeter Eggenberger, Buchs SG

Vice-presidente                                                                      Danilo Tonina, Schaffhausen

Cassiere centrale                                                        Heinz Schneider, Werdenberg

Segretario centrale                                                      Bruno Kirchhofer, Münchenstein

Segretario centrale                                                                 vacante

Segretario centrale                                                      vacante

 

Comitato centrale:

 

CVG-SEV                                                                  Werner Graf, Langnau im E.  

Rappresentante Romandia                                         Michel Tochtermann, Grand-Lancy

Rappresentante Ticino                                                Yuri De Biasi, Novazzano

Presidente raduno manovra                                        Roger Amsler, Staffelbach

Membro e Webmaster                                                Richard Schlegel, Trübbach

 

Commissione verifica gestione:

                                              

Membro:                                                                    Ruedi Frank, Eschenz fino AD 2014

Membro:                                                                    Markus Zwahlen, Schwarzenburg

Membro:                                                                    Rolf Hürlimann, Niederwil fino AD 2014

Membro:                                                                    Clemenz Alexander, Susten dall'AD 2014

Membro:                                                                    Daniel Purtschert, Littau dalla conf.pres. 2014                                             

                                                                                 

Comitato SEV:                                                          Hanspeter Eggenberger, Buchs SG

                                                                                  Danilo Tonina, Schaffhausen

 

Supplente:                                                                  Gebhard Hutter, Trimmis                        

 

 

Migrazione:                                                              Antonio Gisondi, Chur

 

Rappresentante donne:                                             Guiditta Purtschert, Littau

 

 

Commissione centrale

 

Nel corso dell'anno 2014 la commissione centrale si é riunita 10 volte in seduta a Buchs SG. Tra i temi discussi si segnalano l'organizzazione dell'AD, del comitato centrale e della conferenza dei presidenti come pure le questioni concernenti le FFS, le CoPe e le sezioni.

La commissione centrale RPV ha deciso di sopprimere il servizio stampa. Le indennità versate alla Rega sono abolite. Come fissato a verbale ogni anno verranno versati fr. 100 a favore del Soccorso operaio svizzero (SOS).

 

 

Corsi di formazione

 

Nel 2014 non si é svolto alcun corso di formazione.

 

 

Movimento membri

 

Ecco le cifre relative al movimento membri:

 

Al 31 dicembre 2013 i colleghi membri RPV erano 1296.

Al 31 dicembre 2014 i colleghi membri RPV erano 1286.

 

 

 

Membri deceduti

 

I seguenti membri sono deceduti nel corso del 2014:

 

Cognome e nome:           Sezione:                              Anno di nascita:

Walter Buhri                         RPV Thurtal                        1963

Caspar Vögeli                    RPV Südostschweiz         1953

Renè Senn                            RPV Südostschweiz         1965

Adriano Bernasconi          RPV Ticino                          1957

 

A loro e a tutte/i le colleghe e colleghi sindacalizzate/i decedute/i nel 2014 eleviamo un pensiero riconoscente.

 

 

Raduno manovra Centro-est

 

Il presidente del giorno Amsler ha salutato 48 colleghi intervenuti al raduno 2014.

Ospiti: Elena Obreschkow (SEV), Hans-Peter Eggenberger (pres.centrale RPV), i presidenti CoPe: Alex Brunner (CoPe Cargo), Marcel Ruoss (CoPe P e generale).

La relatrice Elena Obreschkow ha presentato un „modello per l'organizzazione e l'attivazione“. I compiti principali previsti dal progetto sono quelli relativi alla ricerca del dialogo da attribuire all'importanza e lo sviluppo delle sezioni. Il Coaching sostiene le sezioni dove queste lo necessitano. Obiettivo del progetto: stabilire i punti dove agire e fissando le priorità, tenere i colloqui con i responsabili, sostenere il reclutamento nelle sezioni e creare le necessarie basi. Anche i fiduciari devono essere maggiormente coinvolti poiché detengono un ruolo centrale nel reclutamento e nell'organizzare.

 

I presidenti delle diverse CoPe hanno informato sui temi d'attualità.

 

 

Seduta del comitato centrale

 

Il presidente centrale (ZP) Hanspeter Eggenberger ha porto il saluto il 20 marzo a Mendrisio al comitato centrale, alla CVG ed al traduttore Alfred Imhof convenuti per la seduta di due giorni.

Il ZP ha informato sui temi d'attualità presso le FFS.

Divisione Infra: dal 1.04.2014 non vi sarà più presenza di personale sui marciapiedi delle stazioni.

Divisione P: dal gruppo di lavoro „lavoro&sicurezza“ sono arrivate le prime conclusioni, la CoPe accompagna i lavori.

Divisione Cargo: é stato illustrato lo stato attuale del progettato sistema di pianificazione CAROS. Il SEV ha preso posizione in merito per iscritto.

Per il divertimento di tutti é stato menzionato il sistema radio „Lisa“. La penosa situazione si trascina nella prossima tappa. Anche se gli impianti sono già montati in tutti i posti previsti é importante non staccare gli stessi dalla corrente perché vengono continuamente effettuati degli Updates. La messa in esercizio resta sconosciuta.

Il reclutamento per il 2014 ha come tema il viaggio, i premi attrattivi sono stati comunicati e possono essere consultati sulla Homepage.

 

Sono stati discussi sia i conti annuali che il preventivo 2015. La CVG ringrazia la commissione centrale RPV per il lavoro svolto, tenuto conto che da quasi 4 anni lavora con effettivi ridotti.

 

Anche gli aspetti sociali e comunitari non sono mancati. Tutti assieme abbiamo visitato la fabbrica di caffé Chicco D’oro. Un ringraziamento va alla sezione RPV Ticino e a Yuri de Biasi per l'ottima organizzazione.

 

 

Assemblea dei delegati

 

Il 23 maggio si é tenuta la 117.a Assemblea dei delegati (AD) della sottofederazione RPV presso la Schmiedstube di Berna. Quale ospite era stato invitato Hansueli Witzig che però, per motivi privati, non ha potuto essere presente. Per le traduzioni erano presenti Pietro Gianolli per l'italiano e  Alfred Imhof per il francese.

Ci siamo subito dovuti accomiatare da due colleghi della CVG. Ruedi Frank, presidente in carica della CVG, ha dato le dimissioni per motivi personali. Rolf Hürlimann, invece, perché lascia l'azienda FFS. Clemenz Alexander é quindi stato nominato all'unanimità nella CVG. Mancano, purtroppo, ancora due altri colleghi per ricoprire gli incarichi. L'AD ha autorizzato la commissione centrale ad effettuare le nomine alla Conferenza dei presidenti.

Il rapporto ed i conti annuali sono stati accolti all'unanimità. Il preventivo 2015 é pure stato approvato. Per confermare la cocciutaggine della RPV segnaliamo il successo ottenuto nella questione concernente il modulo di formazione nella Produzione Cargo dove é stata trovata un'intesa sui premi RCP International che verranno versati retroattivamente. Il presidente Eggenberger lo ha sottolineato aggiungendo che ciò deve essere considerato un successo per la sottofederazione!

Le novità che riguardano le stazioni di smistamento: con il nuovo concetto il personale di Zurigo Limmattal e Losanna passa da Infra a Cargo. «Nelle trattative abbiamo cercato di trovare per tutti un buon posto di lavoro con prospettive future», ha evidenziato Hanspeter Eggenberger. «Seguiremo da vicino la riorganizzazione, come deve essere fatto da un sindacato». Ogni cambiamento porta con sé preoccupazioni e paure, aspetti che anche il sindacato deve considerare con attenzione.

Anche a Coira succede qualcosa di simile: da dicembre 2014 la RhB assume le prestazioni di manovra finora attribuite alle FFS. 17 collaboratori delle FFS dovranno quindi trovarsi una nuova occupazione. La RhB ha messo a concorso alcuni posti dove però non vi sono condizioni a livello delle FFS. Il segretariato regionale SEV di Coira si occupa della questione con l'obiettivo di far confluire le conoscenze professionali accumulate alle FFS nelle prospettate soluzioni. «Dovete credermi, non é un compito facile» ha precisato Eggenberger.

 

La sezione RPV Thurtal presenta due proposte all'Assemblea dei delegati.

 

Proposta 1: questa proposta concerne l'indennizzo per il lavoro notturno. Si chiede che l'indennità oraria per il lavoro notturno passi da fr. 6.- a fr. 10.- all'ora.

Argomenti a favore: solo grazie al lavoro notturno, praticato sempre maggiormente, si sono potuti raggiungere i buoni risultati. Il lavoro notturno deve anche essere meglio indennizzato perché richiede maggiore impegno fisico da parte dei collaboratori

La proposta ha raccolto l'adesione di 25 voti contro 0. Verrà quindi inserita nel catalogo delle richieste in vista delle trattative CCL 2019.

 

Proposta 2: con questa proposta si chiede che la Cassa pensione possa nuovamente rimborsare il contributo di risanamento. Nel caso di un grado di copertura della Cassa pensione del 110% o più alto, la Cassa pensione si impegna a rimborsare il contributo di risanamento ai propri affiliati.

La proposta é stata respinta con 9 voti a favore e 16 contrari.

 

Per quanto riguarda il raduno manovra est si decide quanto segue: verrà mantenuto come attualmente nei suoi contenuti. Lo spostamento da primavera a autunno é stato respinto. Il luogo dell'incontro viene stabilito ogni anno.

 

Conferenza dei presidenti

 

Il presidente centrale (ZP) Hanspeter Eggenberger ha salutato i presidenti sezionali convenuti il 13 ottobre all' Hotel Brenscino di Brissago per la Conferenza dei presidenti, tenutasi sull'arco di due giorni. Ha porto il suo saluto anche ai traduttori Patrick Rouvinez e Ferrucio Noto, quest'ultimo ha pure presentato l'offerta dell'assicurazione Helvetia.

Il presidente centrale ha informato sui temi attuali che toccano le Divisioni. Cargo ha tenuto le prime sedute dove si discutono i nuovi profili professionali, tra l'altro si tratta di definire la situazione che concerne i colleghi delle stazioni di smistamento RBL e Losanna ora attribuite a Cargo. Ha informato sullo stato attuale del nuovo sistema di pianificazione e distribuzione Caros. Coira e Ziegelbrücke sono toccati dal nuovo sistema del traffico viaggiatori „prontezza treno“ (ZBS). Presso Infra i collaboratori delle stazioni smistamento toccate vengono trasferiti a Cargo nella misura 1:1. L'impresa generale assume l'impegno relativo al sistema MIT (collegare i collaboratori). La ditta tedesca responsabile per l'impianto radio LISA, impegnata da anni allo sviluppo di un nuovo modello, non é ancora in grado di consegnare il nuovo apparecchio.

Nella CoPe di FFS Cargo 2 colleghi della regione est e 1 collega della Divisione P non si mettono più a disposizione per un nuovo mandato.

Da tutte le sezioni si é fatto sentire il malumore e l'insoddisfazione per la carente classificazione attribuita ai piloti di categoria A della Divisione P. E' il risultato negativo ereditato dal passaggio a Toco. Questi colleghi sono costretti a conoscere un numero sempre maggiore di veicoli per poterli mettere in funzione. Si auspica quindi che, finalmente, la Divisione Traffico viaggiatori riconosca questa anomalia attraverso la concessione di un aumento del livello delle esigenze. La speranza nei confronti della deliberazione 25 é grande ma nessuna decisione é ancora stata presa.

Quale relatore ospite ci ha reso visita Manuel Avallone che ha presentato il nuvo CCL nei dettagli. Un successo importante per i manovristi é l'indennità domenicale unica. Il modello di pensionamento Valida é obbligatorio e ci permette un pensionamento anticipato. La garanzia 2011 resta in vigore ed é molto importante. La RPV invita i presidenti sezionali a voler chiedere la presenza degli esperti CCL alle proprie assemblee e di prevedere sufficiente tempo per l'informazione e la discussione.

 

Quale membro CVG nella sottofederazione RPV é stato nominato, all'unanimità, Daniel Purtschert. Manca ancora un membro supplente. L'impegno di tutti i presidenti ha suscitato grande soddisfazione nella commissione centrale. Con il nuovo CCL dovrebbe risultare anche più semplice poter reclutare nuovi membri tra i colleghi. Perché ciò si verifichi ne é responsabile il nostro presidente centrale. Un grosso ringraziamento va anche a Manuel Avallone, responsabile per le trattative CCL, che ha diretto in modo encomiabile la comunità delle trattative stesse.

 

Migrazione

 

Antonio Gisondi, il nostro responsabile migrazione, ci ha informati sull'atttività svolta. L'8 novembre si é tenuta a Olten la giornata della migrazione dedicata al tema „i miei diritti nella società“.

 

Comunicazioni SEV

 

La „deliberazione 25“ é sempre ferma al tribunale amministrativo, nessuna decisione é ancora stata presa.

Rolf Rubin é andato in pensione ed al suo posto é stata nominata Christina Jäggi al ruolo di segretaria della comunicazione SEV.

I CCL FFS e Cargo sono in vigore da inizio 2015 e restano in vigore almeno quattro anni. Rappresentano il risultato scaturito da intense trattative nel quale ambedue le delegazioni hanno raccolto un risultato equilibrato tra dare ed avere. Le FFS e i sindacati hanno definito, a fine giugno, i punti cardine del CCL per poi approvare, dopo altre trattative, i dettagli. 

• Ai collaboratori FFS vengono messi a disposizione tre nuovi modelli di pensionamento oltre ad un modello basato sul tempo di lavoro esteso sulla vita lavorativa che possono essere utilizzati da gruppi professionali differenziati. Ciò apre alle FFS ed ai suoi collaboratori nuove possibilità di gestione flessibili sia del periodo lavorativo che del tempo libero durante l'attività lavorativa ma anche oltre. 

• Il CCL 2015 prevede anche l'introduzione di distribuzioni di lavoro semplificate. Le FFS ed i partner sociali sono unanimi nel riconoscere che le FFS, al pari di qualsiasi azienda, deve gestire una produzione efficiente. 

• La „garanzia stipendio 2011“, ancorata nell'attuale CCL, viene parificata alla validità nel nuovo CC e quindi mantiene la sua validità. Inoltre le FFS metteranno a disposizione mezzi finanziari maggiori per gli adeguamenti salariali individuali. Verranno definiti nei dettagli durante le annuali trattative salariali tra le FFS e le organizzazioni sindacali. 

• Le indennità domenicali, oggi differenziate, verrano rese uniformi e, a tappe, saranno aumentate. 

• I collaboratori approfitteranno in futuro di un congedo di paternità e d'adozione più lungo: dieci giorni anziché, come finora, cinque giorni. Anche il congedo maternità viene aumentato da quattro mesi a 18 settimane.

• Il nuovo orientamento professionale viene adattato: i collaboratori che hanno lavorato per almeno quattro anni alle FFS e che, in conseguenza della riorganizzazione, perdono il proprio posto di lavoro saranno attribuiti ad un centro per il mercato del lavoro (AMC) dopo una fase di prevenzione pari a sei mesi. Più dura la permanenza in questa struttura, il salario del collaboratore viene ridotto a tappe.

• Le FFS e le organizzazioni sindacali si sono pure accordate di riprendere, nel principio, le novità scaturite dalla revisione della legge sul personale federale. In questo modo le FFS si avvicinano al modello valido per il diritto privato.

• Inoltre il risultato complessivo delle trattative contiene regole per i lavoratori temporanei attivi alle FFS da oltre quattro anni. Quale novità, essi riceveranno un'offerta per un'assunzione a tempo indeterminato, premesso che abbiano superato l'esame o un test attitudinale comparabile. 

Trattative salariali 2014: per il 2015 le FFS mettono a disposizione lo 0,5 percento della somma salariale a favore di adeguamenti di stipendio individuali. Un altro 0,25 percento é destinato a collaboratori con prestazioni sopra la media nella forma di un'indennità unica. Per il 2016 si prevede di mettere a disposizione lo 0,8 percento per gli adeguamenti salariali individuali e lo 0,4 percento per le prestazioni al di sopra della media. Le misure salariali 2015 e 2016 vengono congiunte alle misure per la stabilizzazione della cassa pensione FFS, necessità che si renderà necessaria anche dopo l'avvenuto risanamento. Per questo motivo le trattative salariali si sono estese sui due anni. Calo delle riserve destinate alle fluttuazioni, tassi d'interesse in ribasso e quindi minori introiti dai capitali investiti come pure l'aumento continuo della speranza media di vita portano, come per altre casse pensioni, a dover disporre di uno spazio di manovra che possa garantire il finanziamento della cassa pensione a lungo termine. Le FFS ed i partner sociali vogliono impedire che eventuali misure necessarie per stabilizzare la cassa pensioni generino la riduzione delle prestazioni per gli assicurati. Per questi motivi i contributi di risparmio destinati alla previdenza professionale verranno aumentati a inizio 2016. Le FFS si assumeranno la metà di questo aumento nella misura di un complessivo uno percento salariale, l'altra metà verrà assunto dai collaboratori.

 

La votazione del 9.02.2014 sull'immigrazione di massa é stata accolta con una ristretta maggioranza ed ha generato parecchie perplessità. Nel contempo, e con grande soddisfazione,  il popolo ha accolto in modo chiaro il concetto FABI (finanziamento dell'infrastruttura ferroviaria) gettando solide basi per garantire lo sviluppo del traffico pubblico.

 

 

Comunicazioni FFS

 

Divisione P:

il Software SOPRE é stato messo in congelatore. La distribuzione é nuovamente tornata nella superficie.

Nella Svizzera orientale, in particolare a Coira, vi sono stati cambiamenti a livello di personale. Una parte ha potuto cambiare alla RhB. Non vi sono stati trasferimenti all' AMC. La preparazione treni cambia nome  e diventa la prontezza treni (ZBS) senza cambiamenti per il personale.

 

 

 

Infra:

le stazioni smistamento RBL e Losanna vengono gestite da FFS Cargo. I manovristi Infra sono stati tutti ripresi dal nuovo gestore.

A fine giugno 2014 Fritz Augsburger termina la sua attività quale presidente della CoPe Infra. Al suo posto mviene nominato Walter Buchmann.

 

Cargo:

Caros é un nuovo programma per la pianificazione (simile a Sopre). Funzionerà in parallelo quest'anno accanto ai sistemi che verranno aboliti SPX, Piper e CERES e, dal cambiamento d'orario 2014/15, verrà introdotto tra il personale di locomotiva. Nell'ambito RCP sarà in funzione solo da metà anno 2015.

Dopo la presa a carico delle stazioni smistamento RBL e Lausanne - Triage vi é ora un nuovo profilo professionale.

Il progetto Piano continua il suo iter.

 

 

Generale:

ogni collaboratore deve essere collegato in rete (MIT). Una parte con i tablets, gli altri con gli Smart Phones. L'obiettivo é che tutti i collaboratori FFS siano collegati tra loro entro fine 2015.

 

 

 

 

 

Per il rapporto annuale:

il vice-presidente della commissione centrale RPV

Danilo Tonina